KYOTO – SHIBUSA

“A Kyoto la bellezza è ricca di implicazioni interiori: è una bellezza raffinata, non troppo ostentata, che chiede di essere scoperta. Possiede significati intrinseci profondi che vanno oltre la naturale, quieta, ruvida semplicità. E’ l’eleganza delle cose ordinarie collocate al posto d’onore.

“E’ la raffinatezza che dà gioia spirituale” (Harada, 1937): SHIBUSA

Si esprime nella quiete e nella profondità misteriosa di un giardino zen, nelle trame irregolari delle pietre coperte dal muschio, nella superficie butterata dei muri rustici, nella ruvidezza del legno, nei colori fangosi, nella semplicità e modestia di un interno tradizionale, nella tranquillità di una sala da tè…